Un’onda che porta con se la voglia di creare e credere che si possa vivere facendo quello che si ama. Nasce a gennaio 2020 come casa di produzione cinematografica dall’unione di 3 professionisti che condividono intenti, sogni e ambizioni allo scopo di produrre e creare il Cinema che li appassiona.

In. Fb.

Chi siamo

Chi è Onda Film

Un’onda che non si ferma alla prima barriera.

Un’onda che porta con se la forza di creare.

Un’onda che spazza via il vecchio e fa spazio per il nuovo.

Un’onda che non vuole essere relegata e che crede che si possa vivere facendo quello che si ama.

Un’onda da cavalcare senza paura, in faccia al rischio di cadere.

Un’onda che si scaglia contro la roccia e pazientemente, ma inesorabilmente la leviga.

Onda Film nasce nel gennaio 2020 come casa di produzione cinematografica dall’unione di tre professionisti del settore che condividono intenti, ideali ed ambizioni, allo scopo di produrre e creare il Cinema che li appassiona.

Al centro di un mercato in continua evoluzione, mantengono un alto livello di accuratezza verso le richieste dei clienti. Allo stesso tempo riservano un’attenzione particolare a storie di importanza sociale, a dare spazio ad autori le cui voci si differenziano dalla massa e a protagonisti che non hanno, finora, potuto avvalersi del ruolo principale.

Convinti che la bellezza salverà il mondo.

Cosa Facciamo

Onda Film si occupa della produzione e realizzazione di film e cortometraggi.
Avendo all’interno del proprio organico varie figure poliedriche, allarga le proprie attitudini verso videoclip, pubblicità e videocorporate aziendali. Il nostro team è formato da professionisti nella regia, videomaker, sceneggiatori, montatori, colorist e piloti di S.A.P.R. .
Rimangono aperte le collaborazioni con professionisti del cinema soprattutto in ambito territoriale, di cui spesso si avvalgono e di cui a richiesta possono fornirne le maestranze. Grazie a vari rapporti con Accademie teatrali e cinematografiche, hanno la possibilità di lavorare e trovare attori di varie età, etnie ed esperienze. Consci che il buon cinema sia un’arte che si realizza solo con una solida organizzazione ed una sincera unione di intenti.

Il team

Lorenzo Callegari

Editor, Director

Appassionato di video ed elettronica sin da ragazzino, ha coltivato questa predisposizione naturale, diplomandosi al corso parauniversitario ITS McLuhan in comunicazione digitale. Successivamente ha frequentato numerosi workshop e corsi di specializzazione prendendo la certificazione nei programmi della Creative Cloud, fra cui Premier Pro CC, Illustrator e InDesign. Durante gli studi inizia a lavorare sia come freelance che internamente in aziende private nelle mansioni di grafico digitale, web designer e progettista, realizzando varie commissioni per clienti vari fra i quali vari editoriali conosciuti e la Fiera di Bologna. Dopodiché si focalizza sulla realizzazione di video, approfondendo le conoscenze personali e frequentando il corso “Creatività e Architettura nell'Audiovisivo Sperimentale” e acquisendo la certificazione all'utilizzo di DaVinci Resolve, specializzazione in editing. La continua voglia di apprendere e la curiosità innata, lo hanno portato a misurarsi con video musicali, corporate aziendali, trailer e cortometraggi cinematografici, marcando l’inizio della sua carriera nel mondo del cinema.

Gianfranco Boattini

Producer, Director

Laureato in Architettura a Firenze, con un Master in Architettura per il Cinema e Video all’Inarch di Roma, è regista, sceneggiatore e attore; Vive e lavora fra Forlì e Roma. Ha al suo attivo varie esperienze nel campo cinematografico internazionale come aiuto-scenografo, in “Sweeney Todd” di Tim Burton nel 2007, “Third Person” di Paul Haggis del 2013 e come scenografo in “Solo Cose Belle” di Kristian Gianfreda del 2018. Ha scritto e diretto vari cortometraggi fra cui “Closed box, a Scatola Chiusa”, del 2013 con cui ha vinto svariati premi internazionali fra cui premio come migliore attore al M.I.F. Festival di Boston, “I was - Io ero” del 2017, “Io, Caterina” nel 2019, “Dialogo fra Hayez e Segantini” in uscita nel 2020. Ha lavorato a varie sceneggiature, tra cui “Gabanì 2 volte campione”, “Emma e i papaveri volanti”, “Roof 19” e “Tre Ragazzi”. Attorialmente ha partecipato a vari cortometraggi, film e serie tv fra cui “1992”, “L’ispettore Coliandro”, “Il Processo” e ha avuto la possibilità di lavorare con maestri come Pupi Avati, Manetti Bros, M. turco. Interessato alla scrittura e interpretazione di storie, ha approfondito il proprio percorso con vari professionisti fra i quali Danny Lemmo, Michael Margotta, Matteo Tarasco, Steven Nathanson, Serafino Murri, Maurizio Schmidt e Federico Bellini.

Lodovico Lombardi

Colorist, Operator

Appassionato di fotografia fin da bambino, dopo percorsi scolastici e lavorativi che non lo hanno soddisfatto a livello personale, decide di incanalare tutto il suo tempo e le sue energie in questa passione. Tutto parte con l’innovazione nel campo dei droni che lo spinge a prendere la patente come pilota certificato ENAC abilitato ad operazioni critiche, per poter portare il suo investimento con la fotografia ad un livello superiore. Successivamente trova i primi lavori importanti che lo portano a fare esperienze sia in campo fotografico, videografico e cinematografico in realtà come la Mille Miglia, set di Netflix, Jova Beach Party, House Hunters International. La sua figura professionale si arricchisce con il conseguimento dell'attestato per l’utilizzo di DaVinci Resolve specializzandosi in editing, color grading e color correction, che affiancato alla gestione delle luci su un set compone un pacchetto per un prodotto di altissima qualità.

Collaboratori

Daphne di Cinto

Sceneggiatrice, regista e attrice afro-italiana. Inizia gli studi in campo filmico e teatrale a Roma, dove studia recitazione alla Scuola di Cinema mentre si laurea in Scienze della Comunicazione all’Università Roma Tre. Frequenta la facoltà di cinema della Sorbona a Parigi, prima di spostarsi a New York per conseguire un Master in Arte Drammatica all’Actors Studio Drama School.
Da qualche anno vive di base a Londra. Daphne ha recitato per la serie Netflix “Bridgerton”, in uscita nell’autunno 2020, in varie fiction Rai tra cui “Anna e Yusef ” diretto da Cinzia TH Torrini ed alcuni film indipendenti tra cui “Show Me What You Got”, diretto da Svetlana Cvetko. Daphne ha curato la scrittura e la regia per vari concept proposal pubblicitari per brand quali Nespresso, San Pellegrino e Barilla. A livello di sceneggiatura ha sviluppato sia film che serie di vario genere, dalla commedia allo sci-fi. Daphne predilige temi quali immigrazione, integrazione versus assimilazione, identità razziale e female gaze.

Stefano de pieri

Direttore della fotografia e operatore si è laureato con lode nel 2011 all’ “Accademia Nazionale del Cinema di Bologna”. Ha realizzato numerosi spot (De’Longhi, Olitalia, MARR) e lavorato per il documentario “God Bless Calabria” di Erminio Perocco. Come direttore della fotografia ha lavorato in numerosi videoclip tra cui “Chi l’ha detto” di Raffaella Carrà, “Una vita che ti sogno” di Gianni Morandi, “Almeno Pensami” di Ron, “Com’è profono il mare” di Lucio Dalla. Ha realizzato anche corti cinematografici tra cui “Siamo tutti male” di Leo Canali, “La Buca” di Calerio Montemurro, “Disambigua” di Francesca Leoni. Ha collaborato con Onda Film alle riprese del trailer “Io, Caterina” di Gianfranco Boattini e “I Was – Io Ero”.

Miller Gorini

Romagnolo, nasce a Ravenna nel 1977. Architetto, vive e lavora a Forlì.
Fa parte del collettivo di autori che hanno pubblicato con Fanucci la serie “Il romanzo dei Faraoni” con lo pseudonimo Valery Esperian, con l’autore Daniele Pisani ha scritto il quarto volume: Ramses. Il figlio del sole, 2018.
Finalista al premio “Gran Giallo della città di Cattolica” nelle edizioni 2013 ,2014, 2015 e 2016; al premio “Giallo Latino” del 2015 e al premio “Grado Giallo” del 2016.
Ha pubblicato in appendice ai classici de “Il Giallo Mondadori” i seguenti racconti:
Tac, in appendice al romanzo Là dove danzano i morti di Tony Hillerman, “Il Giallo
Mondadori” n. 1334, 2013;
Il male liquido, in appendice al romanzo L’odore dell’inganno di Andrea Franco, “Il Giallo Mondadori” n. 3139, 2016;
Il collo della bottiglia, in appendice al romanzo La voce delle ombre di Paolo Lanzotti, “Il Giallo Mondadori” n. 3148, 2016 (racconto vincitore del premio Grado Giallo 2016)

Per il racconto Il male liquido ha realizzato il book trailer di cui ha curato la sceneggiatura e la regia. //vimeo.com/149957316

Per la Delos Books ha pubblicato Evoluzione nell’antologia 365 racconti erotici per un anno, 2010; La Colonna delle Anella nell’;antologia 365 racconti horror per un anno, 2011; E intanto pestavo nell’antologia 365 racconti sulla fine del mondo, 2012; Passione romagnola nell’antologia 365 storie d’amore, 2013;

Nonostante tutto nell’antologia 365 racconti di Natale,
2013; Sabbia umida nell’antologia 365 racconti d’estate, 2014.
Per la rivista “Writers Magazine Italia” ha pubblicato i seguenti racconti: Tac; Anomalia Rossa e Rapsodia romagnola.
Senza Indecisioni è stato selezionato per lo speciale SF della WMI e pubblicato sulla stessa rivista e nell’antologia Il magazzino dei mondi.

Nel sottosuolo è stato selezionato per il secondo speciale SF della WMI e pubblicato sulla stessa rivista.
Il racconto Skyscraping ha partecipato al “Premio Nero Lab” ed è stato scelto, insieme ad altri racconti, dalla scrittrice Barbara Baraldi e pubblicato nell’antologia I racconti del Laboratorio edito da NeroPress.

Call Now Button